LUTTO. LA SCOMPARSA DELL’ARCHITETTO FRANCO FILIPPELLI

7 Gennaio 2020

Con profondo cordoglio, il Centro Espositivo Leo-Lev di Vinci e il mondo della cultura sono in lutto per la scomparsa dell’architetto Franco Filippelli, già reggente della Soprintendenza di Lucca e Massa Carrara e incaricato – da pochi mesi – come Direttore dei musei nazionali di Lucca, Palazzo Mansi e Villa Guinigi.

Filippelli era un professionista molto stimato, preparato e di grande esperienza. Ha svolto per anni incarichi come funzionario presso la Soprintendenza di Firenze. Recentemente è stato responsabile del cantiere presso gli Arsenali Medicei di Pisa per l’esposizione del restauro di 11 navi romane (i cui i resti erano tornati alla luce alla fine degli anni Novanta). E’ stato, in grande armonia con gli altri soggetti com’era nel suo stile elegante, una figura centrale per il Centro Leo-Lev, in virtù del suo ruolo di Soprintendente Reggente pro tempore, per il restauro dell’Arcangelo Annunciante della Pieve di San Gennaro e per l’esposizione, di cui stato fra i protagonisti all’inaugurazione, presso il Centro di Vinci.

Docente universitario ed ex funzionario del Comune di Pescia, Filippelli lascia un vuoto nella cultura della Toscana. A ricordarlo con parole di stima e affetto è il Presidente delle Attività Artistiche Leo-Lev, Oreste Ruggiero: “Franco Filippelli è stato e rimane un amico, una persona di grande sensibilità, sempre attento ai temi della cultura e di grande disponibilità, seppure con competenza e rigore, alle istanze di tutti con particolare amore per i territori della Valdinievole e della Lucchesia. La collettività, il mondo dell’arte e della cultura debbono continuare, fra altri, a rendergli merito e onore per il grande contributo al recupero dell’Arcangelo Gabriele attribuito a Leonardo da Vinci giovane. E’ stato un vero “architetto” che ha reso onore alla categoria, correggeva in modo garbato quando lo chiamavano “dottore” per l’amore verso il suo titolo ed il suo ruolo che, grazie alla sua professionalità e passione ha dato un grande contribuito alla valorizzazione dei beni architettonici ed artistici. Un professionista ed una persona che mancherà nel sistema culturale ed umano toscano”.

Un amico del Centro Leo Lev se ne va. Alla famiglia e ai parenti le nostre più sentite condoglianze.

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle mostre, gli eventi e le attività del Centro Espositivo Leo Lev di Vinci. Iscriviti alla nostra newsletter

Accessibilità
Sala conferenze
Agevolazioni per Famiglie
Sconti per Guide e Gruppi
Aule didattiche
Centro Studi